Acquisto immobiliare programmato a chi può interessare?

da | Gen 2, 2018 | DATI MERCATO IMMOBILIARE | 0 commenti

Non è il rent to buy e non è l’affitto con riscatto: l’acquisto immobiliare programmato si basa sulla compravendita immobiliare. Chi compra e chi vende stipulano un contratto preliminare dal notaio e l’acquirente versa al venditore un acconto, che può diventare acconto prezzo oppure caparra confirmatoria.

Da quell’esatto momento chi compra può iniziare ad abitare la casa, versando una quota mensile che verrà quindi detratta dal prezzo di vendita, per un totale di 36 mesi, poi dovrà saldare il costo della casa.

Perché i 36 mesi? Perché il codice civile indica che l’effetto della trascrizione cessa al 36simo mese dalla data in cui è stata trascritta. Dopo tre anni si va quindi a fare il rogito e, di conseguenza, il passaggio di proprietà effettivo e i costi sono più contenuti, ovviamente, perché chi ha comprato dovrà pagare circa l’80% del totale.

Se, ad esempio, acquisti una casa che costa 100mila euro puoi versare immediatamente 10mila euro, quindi il 10% come caparra. Per tre anni versi ogni mese una cifra pari a 400 euro, quindi 400 per 36 mesi fanno 14400 euro. Somma ora i 14400 euro con i 10mila che hai versato all’inizio e siamo a 24400: ti mancano da pagare 76000 euro che sono circa l’80% dell’importo di vendita iniziale.

I vantaggi dell’acquisto immobiliare programmato

E’ noto che la banca non concede il 100% del valore della casa nel mutuo, quindi le persone che sono solvibili e vogliono comprare casa spesso sono bloccate da questo scoglio. Con l’acquisto immobiliare programmato si toglie la fetta di costo non coperto dalla banca e lo si spalma in tre anni, quindi è accessibile anche a chi non ha, ad esempio, 20mila euro cash da anticipare al momento del rogito.

Il secondo vantaggio interessa chi deve vendere casa per comprarne un’altra e ha bisogno immediatamente di un posto dove abitare. Separazioni, cambi di città, lavori presi in altri luoghi del paese spingono molte persone a fare il salto, ma spesso non possono permettersi di comprare casa subito perché non hanno venduto quella che possedevano.

E poi ci sono i vantaggi per il settore immobiliare e per gli stessi agenti, che con l’acquisto immobiliare programmato possono movimentare sicuramente il mercato e, di conseguenza, incrementare la loro produttività assieme a quella di tutto il  settore.

Utopia? Per ora una soluzione che è stata applicata in alcuni casi, ma che meriterebbe di essere approfondita e perfezionata dal settore, per velocizzare e snellire il blocco delle compravendite immobiliari nel nostro paese.

Immobiliare Maria Pannone aiuta i clienti con servizi immobiliari a Lodi professionali. Per contattare la titolare velocemente ti invitiamo a cliccare qui

affitto immobiliare programmato
Share via
Copy link
Powered by Social Snap