Qual è la responsabilità del costruttore sui vizi dell’immobile?

Qualche giorno fa ho letto un articolo molto interessante sulla responsabilità del costruttore sui vizi dell’immobile.

Il tema è caldo e riguarda naturalmente le nuove costruzioni.

La domanda che molte persone possono farsi, infatti, è: se ci sono difetti in una casa nuova appena comperata chi è responsabile del danno? La legge come tutela chi compra?

La prima cosa da considerare è che le nuove abitazioni godono di una garanzia fino a 10 anni dalla data del rogito. Secondo il Codice Civile, ci sono due tutele per chi compra una casa e si rende conto in un secondo momento che ci sono dei difetti.

E qui entriamo nel mondo delle cosiddette difformità e dei vizi d’opera.

Gli articoli di riferimento sono il 1667 e 1668 del Codice Civile, che disciplinano la responsabilità del costruttore per quelli che sono i difetti semplici o i vizi di portata non grave.

Si tratta, ad esempio, di differenze rispetto a quanto non era stato pattuito con il costruttore, come ad esempio una porta che si chiude male.

In questi casi la garanzia vale due anni e l’acquirente deve denunciare i vizi entro 60 giorni dal momento in cui li scopre. Può quindi intentare un’azione legale contro il costruttore entro 2 anni da quando è stata consegnata la casa.

costruttore di case

Cosa deve fare il costruttore una volta che gli sono stati notificati i vizi e i difetti?

Il costruttore deve eliminarli a proprie spese, perché ha violato sia quelle che erano le prescrizioni del contratto che la famosa ‘regola d’arte’.

gravi danni all'immobile

Qual è la responsabilità del costruttore sui vizi dell’immobile gravi?

Un conto è una porta che non si chiude e un altro è, ad esempio, un problema strutturale della casa, ad esempio un muro che si crepa o un pavimento che si sgretola.

In questo caso parliamo di rovina e gravi difetti di immobili e l’articolo di riferimento del Codice Civile è il 1669 che prescrive la responsabilità all’appaltatore in caso di problemi gravi che si manifestino entro 10 anni dal compimento dell’opera.

In altre parole, se la persona che ha comperato la casa si accorge che ci sono dei difetti gravi può denunciarli entro 10 anni dal compimento dell’opera e la responsabilità è del costruttore.

Come viene risarcito il danno che deriva dai vizi dell'immobile

Come viene risarcito il danno che deriva dai vizi dell’immobile?

Dipende, perché l’articolo 1669 del Codice Civile punta a far ottenere a chi ha comperato casa un risarcimento che varia a seconda della natura e anche della gravità dei difetti.

Ad esempio, se vi è la rovina totale della casa, il risarcimento può essere pari all’intero valore dell’immobile, mentre se la rovina è parziale (interessa solo delle sezioni della casa), allora il risarcimento è pari al valore della parte interessata.

E se c’è pericolo di rovina? Ad esempio con un muro che si crepa e che può minare la stabilità della casa?

In questo caso il risarcimento può essere commisurato sulla base del valore dei lavori che servono per eliminare il pericolo e ricostruire la casa con le stesse caratteristiche.

In questo scenario, il compratore deve denunciare i problemi entro un anno dalla scoperta dopo aver  accertato la responsabilità del costruttore attraverso una perizia tecnica. Dalla data della denuncia, il compratore ha quindi un anno di tempo per intentare un’azione legale.

Come difendersi da eventuali vizi e difetti di una casa nuova?

Purtroppo non esiste una risposta a questa domanda.

Il consiglio è quello di affidarsi a imprese costruttrici di qualità, che lavorano in modo trasparente.

Si possono chiedere informazioni all’agente immobiliare di fiducia, guardare le recensioni, chiedere più informazioni possibili alla stessa impresa e valutare come opera e in che modalità.

Vuoi acquistare una casa nuova a Lodi? Stai cercando un appartamento in città o provincia? Clicca qui e contattami senza impegno.

Condividi con:

Articoli recenti

Categorie

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.